FoodNapoli

Professione food blogger: storia di Giuseppe Imperatore, uno dei più influenti narratori delle eccellenze gastronomiche italiane

Giuseppe Imperatore, più conosciuto come Peppefoodie, è un instancabile narratore delle eccellenze gastronomiche italiane. Con un profilo Instagram di circa 80mila seguaci, riesce a raccontare le sue avventure culinarie nei più ricercati locali d’Italia. Marketing manager del gruppo Soleo, è impegnato da anni nelle filiere di due eccellenze italiane quali il pistacchio di Bronte DOP e la nocciola di Giffoni IGP. “Peppefoodie” ha saputo coniugare la sua passione per il cibo con l’attività di comunicatore che gli ha regalato grandi soddisfazioni.

Ha cominciato nel 2017 e già nel 2018 è stato segnalato da Buzzoole come uno dei Top 5 Food creator di Instagram, mentre l’anno dopo è stato prima Official Food Blogger di Casa Sanremo e dopo Official Food Reporter del Tuttofood di Milano. Sempre nel 2019 è stato uno dei giudici del Campionato mondiale della Pizza a Napoli e giudice del Campionato Italiano Pizza DOC.

A Torre Annunziata, sue terra d’origine, è stato promotore nell’ottobre 2019 dell’evento Guinness World Record, dove ha coinvolto più di 40 pizzaioli provenienti da tutta Italia stabilendo il nuovo record di pizze sfornate in 24 ore (ben 10.823). E’ stato giudice nel 2020 nella finale nazionale della Burger Battle svoltasi a Rimini.

«Studiare il web e vivere online mi ha proiettato in un mondo affascinante e competitivo – spiega Imperatore – il mio lavoro specifico consiste nell’analizzare un’impresa e sviluppare insieme un piano di comunicazione digitale che preveda i fondamentali, dal sito web più evoluto, fino ai new media di maggior tendenza, per passare attraverso i social network. Tanti media, ma l’obiettivo non cambia: presentare l’azienda al suo pubblico, favorire l’interazione e aiutarla nel raggiungere i suoi obiettivi di bilancio in modo trasparente, convincente ed eticamente corretto. Questa è la comunicazione sul web e la mia missione è aiutare le imprese a comunicare meglio».

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker